Il Nord annuncia, tramite Panmunjom, l’apertura di una diga



Posizione della diga di Hwanggang sul fiume Imjin
L

unedì 15 luglio 2013 le autorità nordcoreane hanno informato la Corea del Sud di avere in programma l’apertura della diga di Imnam (nota in Corea del Sud come diga di Geumgangsan) intorno alle ore 18:00 dello stesso giorno, in seguito all'aumento del livello dell’acqua dovuto alla stagione delle piogge. Il messaggio è stato trasmesso attraverso la linea di comunicazione inter-coreana a Panmunjom.

Secondo un funzionario del Ministero dell'Unificazione, il messaggio della Corea del Nord, giunto nel pomeriggio, è stato successivamente trasmesso alle autorità competenti e sono state adottate tutte le misure necessarie per evitare qualunque pericolo che potesse derivarne.

Questa è la terza volta che le autorità nordcoreane hanno segnalato l'intenzione di rilasciare le acque dalla diga larga 710 metri e alta 121,5 metri, dopo notifiche simili avvenute nel 2002 e nel 2004.

In passato, però, la Corea del Nord a volte non ha segnalato l'intenzione di aprire le dighe a monte che comportano un rischio di danneggiamenti a valle all'interno della Corea del Sud. In particolare, questo è stato il caso della diga di Imnam nel 2002 e di quella di Hwanggang nel 2009 (si veda l’articolo del New York Times del 7 settembre 2009). In quest’ultimo caso sei persone che avevano campeggiato sulle rive del fiume Imjin nella Corea del Sud furono spazzate via dalle acque e persero la vita.

Il messaggio di ieri fa seguito a una notifica simile emessa mercoledì 10 luglio e concernente l’apertura della diga di Hwanggang, parte della centrale idroelettrica sul fiume Yeseon.


Tratto da vari siti web in data 16 luglio 2013

Torna all'inizio della pagina
© Valerio Anselmo