Il Nord Corea effettua un test nucleare con la bomba all'idrogeno



Il leader del Nord, Kim Jong-un
C

ome è ormai noto a tutti, la Corea del Nord ha effettuato il 6 gennaio 2016, in chiara violazione delle risoluzioni del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite, un test con una bomba H miniaturizzata che ha provocato una scossa sismica di magnitudo 5,1, il cui epicentro sarebbe stato registrato a 49 chilometri a nord di Kilju, l’area nordorientale dove si trova uno dei siti nucleari nordcoreani. Si tratta di un terremoto della intensità più alta mai registrata per questo genere di sisma artificiale, maggiore di quello provocato da tutti gli altri test nucleari del passato avvenuti in quel paese.

Il fatto che la bomba all'idrogeno che è stata fatta scoppiare sia "miniaturizzata" è importante perché tale pericolosissima arma può essere caricata su un missile a lunga gittata, che quel paese possiede, e lanciata ben lontana dal Nord Corea. Così, può far paura non solo agli stati vicini, Corea del Sud, Giappone, Cina e Russia, ma a quasi tutto il mondo.

La Corea del Nord ha in passato dichiarato di voler attaccare soprattutto gli Stati Uniti e tale obiettivo ora non è più irraggiungibile, dato che i suoi missili possono raggiungere le coste del Pacifico dell'America.

Il paese che è più direttamente in pericolo è la Corea del Sud che ha allertato le proprie forze militari e potenziato la propria diplomazia.

 


Contrariamente, si veda la pagina "La denuclearizzazione è l’obiettivo comune della nazione coreana" pubblicata dall'Associazione di Amicizia e Solidarietà Italia - Repubblica Popolare Democratica di Corea, che è in netto contrasto con quanto la Corea del Nord sta in realtà facendo.

Tratto da varie fonti pubblicate il 6 e 7 gennaio 2016

Torna all'inizio della pagina
© Valerio Anselmo