Una ferma risposta alle provocazioni nordcoreane


L

unedì 1º aprile 2013 la presidente sudcoreana Park ha detto: “Se c’è qualche provocazione contro la Corea del Sud e il suo popolo da parte del Nord Corea, noi dobbiamo dare una risposta forte e immediata, senza alcuna considerazione politica.”

In una riunione informativa da parte del Ministero della difesa nazionale e del Ministero degli affari dei patrioti e dei veterani, la presidente Park ha detto: “La Corea del Nord ha affondato la nostra corvetta Cheonan, ha intrapreso un’azione provocatoria sull’isola di Yeonpyeong, ha condotto un test nucleare, ha dichiarato nullo l’armistizio, ha staccato la linea di comunicazione fra le due Coree e infine ha dichiarato che è entrata in uno stato di guerra.” Terminando, la presidente ha aggiunto: “Prendo la minaccia della Corea del Nord molto sul serio.”

Le osservazioni sono le più dure fra i recenti messaggi che la presidente Park ha detto contro il Nord Corea: “In qualità di comandante in capo delle forze armate della Corea del Sud, mi fiderò del giudizio del nostro esercito nel caso di una provocazione improvvisa e di sorpresa del Nord Corea, dal momento che i nostri militari continuano ad affrontare la Corea del Nord frontalmente.”

“Metteremo in atto una strategia di deterrenza risoluta e un sistema che migliori significativamente le capacità di sorveglianza e di pattugliamento dei nostri militari e che annulli nella fase iniziale una minaccia nucleare o missilistica dalla Corea del Nord” ha detto Kim Kwan-jin, ministro sudcoreano della difesa nazionale. Per contrastare la minaccia di attacchi informatici da parte del Nord Corea, il ministro della difesa ha detto che aumenterà la divisione che sovrintende alle politiche di difesa dagli attacchi informatici e che svilupperà, entro quest’anno, scenari di risposte militari indipendenti per attacchi di questo tipo.


Tratto da “President Park vows strong response to N. Korea’s provocation”, testo di Sun-kul Kim e Sun-ah Kim. Pubblicato il 1º aprile 2013 nel sito MK Business News

Torna all'inizio della pagina
© Valerio Anselmo