Statue di roccia di Jeju donate a Olanda e Paraguay



La coppia di statue di roccia vulcanica di Jeju donate alla città di Gorinchem

S

tatue di pietra tradizionali (dol hareubang in coreano) fatte di roccia vulcanica di Jeju, sono state donate alla città di Gorinchem nei Paesi Bassi e alla capitale paraguaiana di Asuncion.

Una coppia di statue dol hareubang è stata eretta nella città di Gorinchem il 28 aprile 2016. La donazione è stata sostenuta dai profondi legami storici che esistono tra Jeju e l'Olanda che risalgono a più di 460 anni. Gorinchem è la città natale di Hendrik Hamel (1630-1692), un marinaio olandese che è diventato il primo europeo ad introdurre la Corea in Europa. Come marinaio della Compagnia Olandese delle Indie Orientali, andò accidentalmente alla deriva verso Jeju nel suo viaggio verso Nagasaki nel 1653, e finì per vivere in Corea per 13 anni. Nel 1666, tornò in Europa e scrisse "Il diario di Hendrick Hamel", che divenne il primo libro che introdusse la Corea in Europa.

Govert Veldhuijzen sindaco di Gorinchem ha detto, "Le statue dol hareubang aiutano i cittadini a interessarsi alla città di Seogwipo, all'isola di Jeju e alla Corea. Queste statue stanno già diventando una nuova attrazione nella nostra città".

Un rappresentante della città di Seogwipo, che ha donato le statue vulcaniche assieme alla Fondazione Hamel, ha detto: "Stiamo lavorando con Gorinchem per promuovere Hamel e un altro olandese, Jan de Janse Weltevree, che fu il primo europeo naturalizzato coreano e che arrivò insieme a Hamel nell'isola di Jeju. Il sindaco di Gorinchem ha in programma di visitare la nostra isola entro l'anno per discutere i dettagli del progetto."

Dall'altra parte del mondo, le statue di un dol hareubang e di una pescatrice subacquea haenyeo sono state donate il 26 aprile 2016 a un parco lungo il fiume ad Asuncion, capitale del Paraguay.

Queste due statue sono state donate dal governo della Speciale provincia autonoma di Jeju e da un'associazione di persone provenienti da Jeju che risiedono in tutto il Sud America. Nell'agosto del 2013 rappresentanti del governo provinciale e dell'associazione hanno tenuto una riunione con l'allora presidente del Paraguay Federico Franco e hanno promesso di donare le statue come segno di gratitudine verso il Paraguay per aver sostenuto la provincia dell'isola nella sua campagna per essere designata come una delle Nuove Sette Meraviglie della Natura.

Attualmente, circa 100.000 coreani vivono in Sud America, compreso il Paraguay, e contribuiscono a migliorare i legami tra la Corea e la regione. Tra loro ci sono circa 200 persone le cui famiglie sono originarie di Jeju che vivono in Paraguay, in Argentina e in Brasile.

Un totale di 31 dol hareubang (statue di pietra di origine vulcanica) sono state donate a sei paesi, tra cui Stati Uniti, Cina, Giappone, nel corso degli ultimi 17 anni a partire dal 1999, quando la prima statua fu donata alla provincia di Guilin in Cina, portando Jeju al mondo.


Tratto dall'articolo "Jeju rock statues donated to Netherlands, Paraguay" pubblicato il 4 maggio 2016 dal sito ufficiale Korea.net. Testo di Yoon Sojung.

Torna all'inizio della pagina
© Valerio Anselmo