Incontri 2015 delle famiglie separate Sud-Nord



Incontro del padre ottantottenne, Ri Heung-jong, del Nord con la figlia Lee Jeong-sook del Sud
M

embri delle famiglie separate del Nord e del Sud Corea si sono incontrati dal 20 al 22 ottobre 2015 in una località nei pressi del monte Geumgangsan nella Corea del Nord. Separandosi, i familiari sapevano che non si sarebbero più rivisti.

'Ci incontreremo nell'aldilà'
Un marito ha detto addio alla moglie e, invece di fare qualche vaga promessa che si sarebbero incontrati di nuovo, ha scelto di dire che si sarebbero incontrati nella loro vita dopo la morte. L'ultra ottantenne marito è poi salito sull'autobus che lo avrebbe riportato a casa sua nel Nord. Sua moglie della Corea del Sud ha tenuto stretta fino all'ultimo la mano del marito che si sporgeva da una finestra dell'autobus.

Le riunioni di famiglia sono durate tre giorni e sono terminate il 22 ottobre. Le due ore dalle 9.30 alle 11.30 di giovedì mattina sono state le ultime ore concesse alle famiglie. Durante i tre giorni di riunioni, i membri del Sud e del Nord delle famiglie che sono state separate per circa sei decenni sono stati autorizzati a incontrare i loro familiari solo sei volte, per due ore ciascuno, per un totale di 12 ore.

Verso la fine un altoparlante ha annunciato che le riunioni sarebbero finite in dieci minuti, e si è udita una canzone che diceva "Ci incontreremo di nuovo". Dopo che i membri nordocoreani delle famiglie divise sono partiti con l'autobus che li avrebbe portati alle loro case nel Nord, molti dei membri sudcoreani delle famiglie sono caduti a terra, piangendo.

Circa 530 coreani separati si sono incontrati durante le riunioni tra il 20 e il 22 ottobre. La seconda metà delle riunioni è avvenuta a partire dal 24 ottobre 2015.


Tratto da “'We'll meet in the afterlife'” pubblicato il 23 ottobre 2015 dal sito governativo Korea.net. Testo di Chang Iou-chung..

Torna all'inizio della pagina
© Valerio Anselmo