Presentazione di un libro fotografico sulle due Coree
Corea
Un viaggio impossibile?


I

l 18 ottobre 2007 a Milano presso il Centro Internazionale di Fotografia “Forma” l’editore Francesco Brioschi ha presentato il libro fotografico “Corea, un viaggio impossibile?”. L’autore delle fotografie, Alessandro Belgiojoso, è stato due volte in Corea del Nord, nel 2005 e nel 2007, e una volta, nel 2006, in Corea del Sud e ha fornito in questo libro un panorama di immagini assolutamente nuove di una penisola ancora così poco nota al resto del mondo.

Corea, un viaggio impossibile?” è un viaggio fotografico dal Nord al Sud della penisola coreana, a partire dall’estremo confine nordcoreano (il fiume Yalu che separa la Corea del Nord dalla Cina) per finire all’estremità meridionale della penisola (la città di Pusan). In questo viaggio fotografico si passa quasi inconsapevolmente dalla Corea del Nord a quella del Sud, attraverso un confine che invece oggi (ottobre 2007) è ancora assolutamente chiuso.

Nelle fotografie prese in Corea del Nord si vedono soprattutto edifici e persone in riunioni pubbliche o nello svolgimento di funzioni pubbliche, mentre in Corea del Sud si vedono sia gli edifici che le persone, anche nel loro privato, gli anziani al parco, i ragazzini che giocano al pallone, persone al bar, nella metropolitana.

È un viaggio narrato per immagini sulla penisola coreana e sui due paesi, uno quasi sconosciuto e l’altro poco noto in Italia, un viaggio che si proietta idealmente nel futuro, quando il paese sarà di nuovo unito e in pace. Un domani che può essere molto lontano, ma anche più vicino di quanto si possa pensare.

Si tratta di due paesi che fino a poco più di cinquant’anni fa erano un’unica nazione e che ora, dopo aver imboccato strade diametralmente opposte, sono diventati molto diversi fra loro, due entità a se stanti senza possibilità di comunicazione e poche possibilità di dialogo.

L’autore di questo libro fotografico ci ha dato qualcosa che fino ad oggi era assolutamente inedito, è riuscito a penetrare in quella parte del paese dove pochi riescono ad andare e soprattutto ha saputo darci delle immagini che non sono di repertorio, come siamo stati abituati a vedere fino ad ora, ma quelle che un visitatore comune riuscirebbe a catturare con la propria macchina fotografica.

Questa pubblicazione è un passo verso la riunificazione più valido di tanti discorsi politici. La narrazione per immagni è immediata e concreta, resta impressa nella memoria, è comprensibile a tutti: non c’è bisogno di conoscere il coreano per capirla. È anche bello che le didascalie non si trovino accanto ad ogni foto, ma un po’ nascoste, alla fine del libro, come se il fatto che le immagini sono state scattate al Nord o al Sud non sia poi tanto importante, perché in fondo è tutta Corea.

Nel libro vi è un’introduzione dell’ambasciatore Sergio Romano e un escursus storico del prof. Riotto, ma naturalmente la parte più importante e consistente è la rassegna fotografica che conferma la straordinaria abilità di un fotografo, Alessandro Belgiojoso, di cui si conosce la perizia ma che non finisce di stupirci specialmente nella scoperta di nuovi panorami, i più sperduti, i più sconosciuti, i più difficili da raggiungere.

Il libro, edito da Francesco Brioschi, ci offre 97 fotografie e sulla sovracoperta, significativamente, presenta il “Monumento alla riunificazione delle due Coree” che si trova in Nord Corea, sull’autostrada che, in un prossimo futuro, dovrà unire i due paesi.


Ed ecco alcune delle foto prese dal libro e scattate in Nord Corea (NK) e in Sud Corea (SK) nel 2005, 2006 e 2007.


Monumento alla riunificazione delle due Coree - P’yŏngyang
NK 2005


Palazzo dell'infanzia Man’gyŏngdae - P’yŏngyang
NK 2007


Festival dell’Arirang - Stadio Primo Maggio - P’yŏngyang
NK 2007


Ricostruzione museale del campo segreto n. 1 - Samjiyŏn
NK 2007


Il fiume Yalu al confine nord-occidentale con la Cina
NK 2005


Un incrocio di strade a Pusan, nell’estremo Sud
SK 2006


Per gentile concessione dell'editore Francesco Brioschi e del fotografo Alessandro Belgiojoso,
che si riservano il copyright sull'intero contenuto del libro.

Torna all'inizio della pagina
© Valerio Anselmo