Sistema di monitoraggio delle emergenze boschive



Il nuovo sistema di monitoraggio del Servizio forestale analizza e rileva gli incendi boschivi

È

stato messo in atto un nuovo sistema di monitoraggio per rilevare istantaneamente disastri nei boschi, compresi gli incendi.

Quando si verifica un incendio nei boschi, il nuovo sistema contribuirà a individuare monumenti storici o altri edifici importanti che si trovano nelle vicinanze, così come le linee elettriche aeree. Il sistema è anche in grado di rilevare epidemie della malattia di avvizzimento dei pini, rintracciare zone infette e contribuire a rispondere a tali emergenze.

Il Servizio forestale della Corea ha recentemente annunciato il suo nuovo sistema di gestione completa dei disastri forestali per monitorare calamità boschive, nel tentativo di evitare gli incendi e le malattie dei boschi e per rispondere efficacemente ai danni causati da tali calamità.

Il sistema è integrato con vari altri sistemi di informazione, tra cui i dati delle posizioni del Ministero della pubblica amministrazione e degli interni, immagini video aeree del Ministero del territorio, infrastrutture e trasporti e il sistema di tracciamento ecologico naturale dell'Istituto nazionale di ecologia, che contribuiscono tutti con efficacia al processo decisionale.

In passato, il governo si basava unicamente sulle mappe aeree per capire la posizione dei principali uffici governativi e delle foreste e sulle informazioni ecologiche. Inoltre, ogni sistema era gestito separatamente, rendendo difficile la condivisione dei dati. Il nuovo sistema del servizio forestale della Corea è stato progettato per risolvere questi problemi.

Un funzionario del servizio forestale ha detto che l'utilizzo di questo sistema completo di gestione sarà molto utile per individuare le catastrofi e permetterà di rispondere meglio alle diverse situazioni.


Tratto da “Forest disaster monitoring system put in place" pubblicato il 28 gennaio 2015 dal sito Korea.net. Testo di Limb Jae-un.

Torna all'inizio della pagina
© Valerio Anselmo