Il Nord Corea dal 15 agosto 2015 cambia fuso orario



Kim Jong-un impartisce istruzioni.
I

funzionari nordcoreani hanno annunciato un cambiamento di fuso orario del paese per combattere i "malvagi imperialisti giapponesi".

La Repubblica Popolare Democratica di Corea (Nord Corea) attualmente opera sullo stesso fuso orario della Corea del Sud e del Giappone (9 ore avanti rispetto a GMT), ma i media statali nordcoreani hanno annunciato che gli orologi saranno messi indietro di 30 minuti domani 1​5 agosto 2015.

Secondo le notizie pubblicate dall'Agenzia di informazioni centrale della Corea del Nord, la data è destinata a coincidere con il 70° anniversario della liberazione del paese dalle forze giapponesi alla fine della seconda guerra mondiale.

Il comunicato dell'agenzia afferma che "i malvagi imperialisti giapponesi hanno commesso reati imperdonabili, come privare la Corea del suo tempo standard".

Quando la penisola coreana era un unico paese, prima della colonizzazione giapponese nel 1910, era 8,5 ore avanti rispetto all'orario GMT.

Si prevede che la modifica risulti leggermente scomoda per l'impianto industriale di Kaesong, che si trova sul confine fra i due paesi e che è gestito congiuntamente da Nord e Sud. Il funzionario sudcoreano per l'unificazione Jeong Joon-Hee dice che può cagionare "qualche difficoltà negli sforzi che si stanno facendo per unificare gli standard e ridurre le differenze tra il due lati".

Kim Jong Un non è il primo leader a cambiare arbitrariamente il fuso orario della propria nazione.

Nel 2007 Hugo Chavez ha cambiato il fuso orario del Venezuela di mezz'ora al fine di consentire ai cittadini una "equa distribuzione del sorgere del sole".


Tratto da “North Korea changes its time zone to combat 'wicked Japanese imperialists'” pubblicato in data 14 agosto 2015 dal quotidiano The Independent.

Torna all'inizio della pagina
© Valerio Anselmo