Moda: uno stile coreano ma un po' italiano


È

uno dei settori industriali che sta tenendo alto il nome dell'Italia nel mondo. Ora anche la Corea del Sud si è appassionata alla moda e sta creando un proprio stile, ricco di simboli e immagini tradizionali dell'Estremo Oriente. E molti stilisti e studiosi di moda coreani vengono proprio nel nostro paese per specializzarsi in questo campo. Una buona parte dei coreani a Milano, per esempio, sono in Italia per studiare presso le più note scuole italiane di stilismo, che hanno nella capitale lombarda la loro sede. In queste scuole i programmi di formazione sono ideati per chi deve lavorare nell'industria e deve confrontarsi con necessità operative ben definite. Gli studenti vi arrivano da tutto il mondo, ma la rappresentanza coreana è tra le più numerose.

I modelli coreani stanno impressionando favorevolmente la scena mondiale della moda. Le tinte create da estratti naturali di piante trovano espressione in colori eleganti e dignitosi. Le decorazioni, frutto di una lunga tradizione di manufatti artigianali, combinano dettagli unici con la bellezza contemporanea. Le linee e i profili del costume tradizionale coreano sono applicati a un look d'avanguardia.

Alcuni aspetti della moda sviluppata nella penisola fanno pensare immediatamente alla Corea. Come i colori tradizionali, che si notano nell'architettura, nei cibi e nei tessuti. Una designer che ha espresso la bellezza coreana attraverso i colori tradizionali è Lee Young-hee. Creatrice di abiti coreani tradizionali, Lee utilizza i metodi tradizionali per tingere le stoffe e fa uso delle silhouette coreane tradizionali nei vestiti che ha presentato in tutto il mondo. I colori utilizzati dalla stilista sono tratti da erbe, radici e fiori.

Un'altra delle arti artigianali tradizionali è quella del ricamo. Ricami di stile coreano vengono applicati a vestiti di tipo occidentale, combinando elementi occidentali e orientali.

L'emergere di uno stile coreano sulla scena internazionale della moda è un fenomeno culturale che indica il superamento di certe barriere. Trovare elementi della tradizione culturale coreana nascosti nei vestiti occidentali è come scoprire un misterioso nuovo mondo di sottili bellezze.

Sezioni speciali:
Insegne tradizionali dei vestiti dei funzionari


Tratto da “Korean Style”, in Pictorial Korea, novembre 2000. Testo originale di Kan Ho-sup. Pubblicato con autorizzazione del Korea Information Service, che si riserva il copyright sull'intero contenuto della rivista. Riferimento: Korea.net.

Torna all'inizio della pagina
© Valerio Anselmo