Sottomarino nordcoreano disperso e presunto affondato



Il leader nordcoreano Kim Jong Un guarda attraverso il periscopio di un sottomarino
S

econdo rapporti provenienti da Stati Uniti e Corea del Sud, un sottomarino nordcoreano, che operava al largo delle coste della Corea del Nord durante la settimana, è scomparso in mare e si presume che sia affondato.

La CNN ha detto che l'esercito americano aveva osservato il sottomarino al largo della costa orientale del Nord Corea. Satelliti spia americani, aerei e navi hanno osservato come la marina della Corea del Nord ha cercato il sottomarino mancante.

La marina della Corea del Nord possiede una flotta di 70 sottomarini, la maggior parte dei quali sono vecchi modelli diesel capaci di poco più che di difesa costiera e di capacità offensive limitate. Ma essi rappresentano tuttavia una minaccia alle navi della Corea del Sud. Nel 2010 una corvetta sudcoreana è stata silurata da un sottomarino della Corea del Nord vicino al loro confine marittimo. Nell'agosto del 2015 Seul ha detto che il 70% della flotta sottomarina del Nord - o circa 50 vascelli - avevano lasciato le loro basi ed erano scomparsi dal radar militare del Sud, creando un allarme.

L'incidente si presenta mentre le tensioni si sono ulteriormente intensificate nella penisola coreana a causa di una nuova minaccia da parte di Pyongyang. L'agenzia di stampa ufficiale KCNA, citando una dichiarazione di capi militari, ha avvertito di un "attacco di rappresaglia preventivo ai gruppi nemici" coinvolti nelle manovre militari USA-Corea del Sud in corso. Pyongyang ha aggiunto che prevede di rispondere alle esercitazioni con un'"operazione per liberare tutta la Corea del Sud tra cui Seul" con una "guerra lampo ultra-precisa".

In risposta alla dichiarazione, il ministero della Difesa della Corea del Sud ha esortato Pyongyang a smettere di fare minacce o ulteriori provocazioni.


Tratto da varie fonti in data 13 marzo 2016.

Torna all'inizio della pagina
© Valerio Anselmo